Weissman

Cultura aziendale: business case Athena Spa

La cultura aziendale è decisiva
Business Case estratto dal libro “Strategia di trasformazione digitale“.

Author / Autor / Autore

Armin Rainer
Managing Partner / Geschäftsführender Gesellschafter / Socio amministratore
Contact: rainer@weissman-international.com

Athena Spa, un’azienda leader italiana nella produzione di guarnizioni e prodotti di ricambistica destinati al settore automobilistico e motociclistico, con sede principale ad Alonte in provincia di Vicenza, si sta preparando per affrontare con successo le sfide della digitalizzazione, anche grazie alla sua cultura aziendale. “Negli ultimi 3 anni Athena si è molto digitalizzata”, dice Gianni Mancassola, presidente  di Athena. “Stiamo completando la digitalizzazione dei processi produttivi grazie alla quale sono gli operatori di produzione che registrano l’inizio produzione, l’avanzamento, i fermi macchina, il controllo qualità ecc. Inoltre la nostra strategia di digitalizzazione ci permette di ottenere costi e marginalità certi di tutti gli articoli prodotti e di aumentare l’efficienza della pianifi cazione della produzione e dei carichi di lavoro. Stiamo consentendo ai nostri clienti di poter conoscere lo stato di avanzamento della produzione e le date di consegna dei loro prodotti. Gli ordini in entrata dei nostri clienti sono informatizzati per cui non necessitano più di essere digitati come accadeva in passato. Più in generale possiamo affermare che la digitalizzazione riguarda e coinvolge tutti i settori aziendali e siamo all’80% del percorso”. La maggiore sfida della trasformazione digitale nei prossimi anni per la sua azienda e per l’economia italiana secondo il sig. Mancassola è quella di trovare le figure professionali in grado di seguire i progetti di digitalizzazione e di formare i collaboratori ad utilizzare i nuovi strumenti digitali.

Bild zu Athena Spa

“Inoltre un grosso freno alla digitalizzazione è rappresentato dall’alto costo che si deve sostenere subito a fronte di un ottimo risparmio dopo 2-3 anni”, dice. La chiave per affrontare in modo positivo i cambiamenti del futuro saranno la cultura aziendale e la ferma volontà delle aziende familiari e PMI ad innovare, digitalizzare, competere e crescere nei mercati mondiali. “Le famiglie proprietarie devono essere ispiratrici e formatrici dei propri collaboratori nell’eccellenza, nella competizione, nell’ascolto, nella motivazione e nella crescita. Vale a dire promuovere e vivere insieme alla propria squadra il cambiamento e lo sforzo competitivo. La nostra azienda è sempre stata proiettata verso l’innovazione e il cambiamento nella consapevolezza che, se perdiamo troppo tempo per capire in che direzione va il mondo, i concorrenti più dinamici ci avrebbero superato e preso un importante vantaggio competitivo. Un altro fattore positivo è che la nostra azienda ha continuato a crescere, per cui i nuovi assunti sono sempre stati giovani con elevata scolarizzazione. Grazie a questo, la digitalizzazione è venuta in qualche modo naturalmente, quasi spontaneamente”

Consulenza, affiliazione e formazione per le imprese familiari

Ci contatti!

Invia email