fbpx
Weissman

I conflitti come indicatori della cultura aziendale

I conflitti sono il metro di misura della cultura aziendale. Finché tutto va bene in azienda, i numeri sono giusti, la disponibilità alle prestazioni non è troppo sforzata, gli obiettivi sono facili da raggiungere, le deviazioni dagli obiettivi non hanno conseguenze e il mancato rispetto delle regole aziendali è classificato come un reato banale, è Continua a leggere

La cultura non può essere copiata. Quando quello che riteniamo evidente diventa un vantaggio competitivo.

Culture aziendali forti e distinte hanno alcune virtù e principi che sono tipici di un'azienda. Non solo danno un'identità inconfondibile all'azienda ma creano anche un forte vantaggio comeptitivo. E' successo a tutte le aziende almeno una volta in passato: Viene assunto un nuovo collaboratore che ha convinto nel processo di reclutamento più o meno sofisticato. Continua a leggere

Dieci domande per controllare il proprio potenziale di successo digitale

Le innovazioni disruptive aumenteranno nel prossimo futuro e riguarderanno il service di prodotti, i processi e il loro svolgimento, ma soprattutto il modello di business. L’impresa che vuole attrezzarsi per il futuro ed avere successo digitale si trova probabilmente davanti alla più grande sfida della storia imprenditoriale, e non ha importanza da quanto esista già Continua a leggere

L’evoluzione digitale è esponenziale e quindi è una rivoluzione

Segue l'articolo "Le sinfonie del nuovo mondo" con la parte "L'evoluzione digitale è esponenziale e quindi è una rivoluzione"- Parte 2 di 3, di cui la prima parte è stata pubblicata qui. Fatte poche eccezioni noi esseri umani abbiamo difficoltà a pensare e a fare ipotesi in modo esponenziale. Ray Kurzweil vive di “esponenzialità”. Lui Continua a leggere

Le sinfonie del nuovo mondo

L'articolo "Le sinfonie del nuovo mondo - Dal passato analogico al futuro digitale, passando per il presente ri(e)voluzionario" parla di come la digitalizzazione cambierà il nostro modo di fare impresa. Nel 2003 nacque Second Life, un secondo mondo virtuale e digitale. Gli esseri umani creati belli, come ognuno di noi vorrebbe essere, interagivano in quel Continua a leggere

Intergenerazionalità – E il sarto di George Bernard Shaw

Articolo pubblicato nella rivista "Tenda In&Out". In decine di libri, inchieste, studi e articoli si legge ripetutamente che la successione e il passaggio da una generazione all’altra sono tra le sfide maggiori da affrontare per la sopravvivenza dell’impresa familiare. Questo è senza dubbio vero, e le varie statistiche sulla durata delle imprese familiari nell’arco di Continua a leggere

Le imprese familiari di successo non dimenticano mai le loro radici, ma il mondo è il loro mercato.

In grado di sopravvivere grazie all’internazionalità  Le imprese non possono rinunciare sul lungo periodo a una qualche forma di internazionalizzazione, devono essere attive a livello internazionale e in parte globale per essere in grado di sopravvivere. Devono conoscere i potenziali concorrenti e soprattutto servire clienti degli altri mercati. Un portafoglio di mercato equilibrato non è importante solo per la Continua a leggere

Verso “terre inesplorate”. Come inserire un forte orientamento internazionale nella strategia aziendale senza perdere le proprie radici locali?

Le aziende “straniere” stanno cambiando le nostre strutture economiche e sociali territoriali. Ma anche le nostre aziende “locali” stanno cambiando queste strutture.  Sì, di casi isolati ne esistono ancora: mi riferisco ai negozi, che c’erano nella mia infanzia. La panetteria, la drogheria dove si trovava di tutto, la cartoleria con i suoi fantastici articoli di Continua a leggere

Ci contatti!

Invia email